radicali liberi

RADICALI LIBERI

radicali liberiLo Scienziato

Denham Harman è stato tra i primi ad avanzare nel 1956 la teoria dei

radicali liberi, secondo la quale con il passare degli anni si accumulerebbero e svolgerebbero una potente azione ossidante, dannosa per quasi tutti i costituenti

dell’organismo.

Il danno da radicali liberi colpirebbe soprattutto il DNA, ovvero il PATRIMONIO GENETICO, e I

MITOCONDRI, ovvero le strutture indispensabili per la produzione dell’energia

CHIMICA,TERMICA,ELETTRICA,ELETTROMAGNETICA cellulare.

Secondo numerosi scienziati Il radicale libero per eccellenza più prodotto in maggiore quantità è l‘anione

super ossido 02-.

Esso reagisce con il perossido di idrogeno H2O2 e forma il pericoloso e potente radicale ossidrile

OH- il più potente degli O2-.

Agenti che provocano formazione di radicali liberi sono : lo stress psicologico, la rabbia, la collera, il

malumore, il nervosismo persistente, l’infiammazione, il fumo di sigaretta (molto dannoso, il

tabacco è una potente tossina, il sole (le radiazioni ultraviolette in genere), elevato consumo di alcool,

esposizione ad ambienti inquinati, l’attività fisica intensa, una dieta con squilibrio acido basico

eccessivamente ricca di proteine e di grassi animali e grassi idrogenati e di zuccheri

artificiali.

Sono delle particelle estremamente reattive che si formano in parte nel nostro organismo ed in parte

sono assunte dall’esterno.

Considerati prodotti di “scarto” che si generano naturalmente all’interno delle cellule del

corpo quando l’ossigeno viene utilizzato nei processi metabolici per produrre energia (ossidazione).

Dal punto di vista biochimico, i radicali liberi sono frammenti di molecola dotati di un elettrone

spaiato.

RADICALI LIBERI  EFFETTI NEGATIVI

I radicali liberi sono molecole fortemente ossidanti, molto reattive; quando vengono a contatto con le

cellule tendono ad attaccare la struttura di vari componenti cellulari (mitocondri), e in

particolare il DNA, i grassi e le proteine.

Uno dei maggiori rischi sono le lesioni irreversibili a livello del DNA che danno luogo ad alterazioni

genetiche alla base di molte patologie degenerative e tumorali.

Quando prevale la produzione di radicali si viene a determinare un danno, definito stress ossidativo.

I radicali liberi accelerano l’invecchiamento cellulare, favoriscono l’insorgenza di tumori, problemi

cardiovascolari, respiratori, neurologici e metabolici. L’azione continua dei radicali liberi si evidenzia

soprattutto nel precoce invecchiamento delle cellule, e nella predisposizione dell’insorgere di varie

patologie gravi come il cancro, malattie dell’apparato cardiovascolare, diabete, sclerosi multipla, artrite

reumatoide, enfisema polmonare, cataratta, morbo di Parkinson e Alzheimer, ecc.

SIGNIFICATO  di  ORAC

IL TEST O.R.A.C. permette di misurare la capacità antiossidante delle sostanze vegetali per attribuire un

valore quantitativo agli antiossidanti presenti negli alimenti.

Tale metodo è stato anche adottato dal Ministero dell’Agricoltura Statunitense (USDA) per misurare

l’attività anti-radicali di frutta e verdura, alimenti preconfezionati, integratori nutrizionali e dietetici, in

modo da avere una immediata confrontabilità.

RDA e’ l’abbreviazione del termine Recommended Daily Allowance, la raccomandazione giornaliera.

Questi valori vennero chiamati RDA = RACCOMENDED DIETARY (o DAILY) ALLOWANCE = (dosaggio

alimentare giornaliero raccomandato). Il termine LARN “livelli di assunzione raccomandati dei

nutrienti” in italia, sostanzialmente  si identifica con gli stessi valori e i dosaggi dell’ RDA, e sono quasi

sempre quelli degli RDA o molto simili.)

Gli scienziati dell’ University School of Medicine di Tokyo, hanno dimostrato che la “Garcinia Cambogia

riduce l’accumulo di grasso addominale e viscerale.

La Garcinia Cambogia aiuta a raggiungere il proprio peso forma ed è utile per combattere colesterolo

“cattivo” ( LDL )e trigliceridi.

 

Stelladoriano logo


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.