Main Menu

Le malattie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari

 Le malattie cardiovascolari  sono un gruppo di malattie del cuore e dei vasi sanguigni, che comprende

 

le malettie cardio vascolariLa malattia coronarica – malattia dei vasi sanguigni che portano il sangue al muscolo cardiaco;

La malattia cerebrovascolare – una malattia dei vasi sanguigni che forniscono sangue al cervello;

Malattia arteriosa periferica – malattie dei vasi sanguigni che forniscono sangue alle braccia e gambe;

cardiopatia reumatica – danni al muscolo cardiaco e valvole cardiache da febbre reumatica, causata da batteri streptococchi;

Cardiopatia congenita – esiste fin dalla nascita della deformazione della struttura del cuore.

Trombosi venosa profonda ed embolia polmonare  l’educazione nelle vene delle gambe di coaguli di sangue può rimuovere e spostare al cuore e ai polmoni.

Gli ictus egli attacchi di cuore sono di solito di tipo acuto è causato soprattutto  da un blocco che impedisce il flusso di sangue al cervello oppure al cuore.

La causa di questo è la formazione di depositi di grasso sulle pareti interne dei vasi sanguigni che fornisce sangue al cuore ed al cervello.

Sanguinamento dei vasi sanguigni nel cervello oppure dei coaguli di sangue può essere la causa di ictus.

 I fattori di rischio per le malattie cardiovascolari quali sono?

I  fattori principali di rischio per malattie cardiache e ictus sono una dieta non sana, l’inattività fisica e il consumo di tabacco.

Questo comportamento si traduce nel 70%- 80% dei casi di malattie alle coronarie oppure malattie cerebrovascolare.

Le conseguenze della cattiva alimentazione e l’inattività fisica si manifesta con un aumento della pressione sanguigna.

Elevato livello di glucosio, elevati grassi nel sangue , sovrappeso e obesità; questi sono chiamati ‘fattori intermedi di rischio.

Ci sono anche una serie di fattori che influenzano lo sviluppo di malattie croniche, dette cause profonde.

E’ un riflesso delle principali forze motrici che portano allo sviluppo sociale, economico ed il  cambiamento culturale.

La globalizzazione, l’urbanizzazione e l’invecchiamento della popolazione sono altri fattori determinano il CVD sono la povertà e lo stress.

Quali sono i sintomi del infarto e del ictus.

Spesso, la malattia dei vasi sanguigni non presenta sintomi si dice è asintomatica.

Pertanto il primo allarme della malattia può essere un attacco di cuore o ictus.

Per gli attacchi  al cuore i sintomi sono:

Fastidio o dolore al centro del petto, disagio o dolore nelle braccia, alle spalle, fianchi, gomiti, mandibola,che và indietro.

Inoltre, si può avere difficoltà nella respirazione, mancanza di aria, nausea oppure vomito.

Sentirsi debole accusare le vertigini, una irruzione improvvisa di sudore freddo oppure diventare pallido.

Le donne sono più propensi a sentire mancanza di respiro, nausea, vomito e dolore alla schiena e della mascella.

Il sintomo più comune di un ictus è improvvisa debolezza del viso, spesso di una sola mano, il braccio o una gamba. 

Altri sintomi includono improvviso intorpidimento del viso, in particolare con qualsiasi un lato, mani o piedi; confusione; difficoltà a parlare o comprendere il linguaggio; difficoltà a vedere con uno o entrambi gli occhi.

Difficoltà a camminare, vertigini, perdita di equilibrio o di coordinazione; forte mal di testa senza causa nota, così come la perdita di coscienza o incoscienza.

Infarti e ictus possono essere prevenuti attraverso la dieta sana, attività fisica regolare e di evitare il fumo di tabacco.

Le persone possono ridurre il rischio di CVD con un regolare esercizio fisico, astenendosi dal consumo di tabacco ed evitare il fumo passivo.

Rispettando una dieta ricca di frutta e verdura ed evitando i cibi ad alto contenuto di grassi, zucchero e sale, così come il mantenimento di un peso corporeo sano.

Le malattie cardiovascolari i prodotti per prevenirli e curarli.

Le malattie cardiovascolarivitamine per anziani

 

omega_0985ae0dfec3bf26cbd9b0b5373359f5_6

Commenti

Powered by Facebook Comments


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.