Olio Extra Vergine D’oliva

  • chi è redex
  • redex
  • Novità nel mondo

 Olio extra vergine d’oliva

 

L’albero di ulivo ha origini antichissime arriva in Italia per merito dei Fenici e  dai Cartaginesi.Anticamente la pianta di ulivo veniva considerata come un simbolo di pace, di trionfo, ed il suo frutto era utilizzato per riti e cerimonie di purificazione .L’olio estratto dalle olive era impiegato come alimento o veniva assunto come un vero medicinale.Visto le proprietà anti ossidanti , anti infiammatorie ed anti colesterolo. Vedi olio in abruzzo. 

L’olivo è un albero longevo ,secolare , sempre verde, la  forma delle foglie lanceolata ha un  colore verde . Tra la  primavera e   l’estate assistiamo  alla fiorescenza , gli ulivi si coprono di fiori di colore giallino.Questi contengono all’interno sia l’apparato maschile (androceo) che l’apparato femminile (gineceo). Il frutto (drupa) è diverso nella forma e nel colore secondo la varietà. Resistono ai periodi di scarsità di acqua e in condizioni di siccità. Importante è l’apporto idrico nei periodi che vanno da Marzo ad Agosto (durante lo svolgimento di particolari fasi fenologiche caratterizzate dallo sviluppo del fiore e della fioritura. Durante il periodo autunnale (si definiscono la dimensione della drupe “Il frutto”Questa fase porta all’accrescimento fino all’indurimento del nocciolo) – il rapporto tra polpa, nocciolo e il processo di maturazione delle olive  unito al micro clima, delle zone collinari, lontani da fonti di inquinamento  scaturisce la resa e la qualità  dell’olio  come si dice comunemente olio extra vergine d’oliva .Le zone collinari abruzzesi  garantiscono un giusto rapporto tra nutrimento e approvvigionamento idrico.Da favorire lo sviluppo del  raccolto dando vita ad un olio di alta qualità.E’ Abruzzese e sarà venduto in farmacia il primo olio “nutraceutico” certificato in Italia. L’olio extravergine  Olife è il primo olio nutraceutico d’Italia e probabilmente al mondo, prodotto dall’azienda Ursini di Fossacesia  Il primo olio nutraceutico riconosciuto e  venduto in farmacia per le sue qualità e caratteristiche.

I racconti dei nonni e dei nostri genitori sono da mettere nei libri di storia. intere giornate a lavorare sotto acqua,vento, e anche sotto la neve, perchè spesso  arrivava Natale e si raccoglieva ancora le olive il tutto per un quarto di olio al giorno tale era il compenso.I frantoi erano in pietra e spesso i contenitori erano scavati nella roccia con condotti sempre ricavati scolpendo la roccia. L’olio oltre per la cucina veniva  usavano anche come medicamento,addirittura contro la forfora dei capelli e per dare robustezza,e colore ecc…..

FRANTOI ANCORA IN USO – FASI DI  LAVORAZIONI 

Frantoio vecchio frantoio


« (Previous News)
(Next News) »



Grazie per aver dato il tuo commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.